Pagine

mercoledì 11 luglio 2012

calbianchino in Vermont

E' fantastico!!!!
Ho già detto del posto e della gente, tutto meraviglioso, ma veramente in questi giorni ci sembra di star vivendo un'esperienza straordinaria.
Da ieri ci siamo trasferiti a casa di Pete, un giovane produttore di salumi (Vermont Salumi), per preparare il wrkshop organizzato da NOFA, l'associazione di produttori biologici del nord-est.
Era molto divertente preparare per l'uccisione del maiale, trovare un'idropulitrice ad hoc, per la pulitura delle setole, preparare l'atrezzatura un po' improvvisata, andare a predere il maiale in una fattoria di montagna , con due giovani contadini  speciali, caricare il maiale in macchina, su una gabbia di legno un po' fatiscente, e tante altre avventure...
Ma i ragazzi del Nofa, Sam e Libbi, son davvero speciali e con Carlo e Pete, sembra che tutto poi debba funzionare.
E così è stato.
Questa mattina sono arrivati tutti, molto entusiasti, una trentina di persone in tutto, giovani per lo più, ma anche meno giovani, io e Carlo eravamo un po' emozionati.
C'erano avvero tante aspettative, per tutti sembrava un evento speciale e siamo stati contenti e orgogliosi di quello che stava accadendo.
Abbiamo ucciso il maiale, senza difficoltà, abbiamo preso il sangue che Carolina ha poi cucinato e fatto assaggiare, con il cervelo abbiamo fato una picccola frittata, poi mentre Carlo puliva e sazionava il maiale, io facevo le tagliatelle, 30  uova, tirate a mano, con un mattarello iprovvisato, quasi un bastone di aikido, forse l'uso che ne faceva Pete in casa è di un sostegno per tende, Carolina ha fatto un pesto con il basilico fresco dell'orto della mamma di Pete, e tutto era perfetto e la gente molto felice. Abbiamo mangiato bene, ed ora che sto scrivendo, un mezzo maiale gira nel girarrosto che abbiamo spedito dall'Italia, e questa sera lo serviremo per cena.
Ci manca Jean, per il resto tutto è ok.
Tuutti vogliono venire a trovarci in Italia e tutti ci hanno invitato a visitarli nelle loro fattorie, e lo faremo.
Più tardi metterò delle foto.
Un saluto a tutti da questa verde valle, fra i verdi monti del Vermont!

4 commenti:

  1. Calbianchino sempre più international.. che dire .. fantastico.

    Divertitevi e salutateci gli aceri.

    Lucio

    ps. vi salutano i canadesi accaldati da Caronte dé Roma

    RispondiElimina
  2. Siamo felici per questa bella ed emozionante esperienza, siamo con voi sulla strada che vi porta a incontrare nuovi amici, siamo consapevoli che a volte la vita ci regala dei doni e delle relazioni stupende e importanti per tutti!
    Buona continuazione
    Dario e Maria di Casciago (VA)(un bacione particolare a Carolina!)

    RispondiElimina
  3. Ciao Carol, che avventura! Quello che mi ispira di più è la natura che sembra molto aperta, rilassante e solitaria... vero?
    Ho letto con interesse e vi segnalo che se interessassero degli spiedi, spec. a livello "in grande", tipo ristoranti io ho un mio amico che li fabbrica e li vende in tutta Italia e nel mondo...
    Oggi pomeriggio artigianale con cucitura di gonne self-made (Caterina e Agne)
    Saluti affettuosi a tutto il terzetto, zia chiara

    RispondiElimina
  4. Ciao, sono passata ad invitarti ad un post di massa; se passi da me e leggi questo articolo capirai il perché
    http://peonia-ilmiogiardinofiorito.blogspot.com
    stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla, se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”.
    Oggi leggi l’articolo sul mio blog poi, se ti va invita quante più persone puoi a leggerlo inviando loro questo commento, poi, sempre se ti va, martedì 16/07 passa da me, copia il post che pubblicherò e mettilo sul tuo blog,se lo facciamo tutti insieme e ci aiutate a spargere la voce aumentiamo la portata e possiamo far sapere a tutti quello che sta succedendo , perciò , se potete fate girare questo commento. L’intento è quello di creare un fenomeno di massa che permetta di far trapelare la notizia il più possibile, nel nostro piccolo vogliamo dare un contributo, se ti va aiutaci anche tu. Collabora con me in questa opera di sensibilizzazione Audrey autrice del blog Borderline.
    Peonia

    RispondiElimina